Brasato al barolo

6 ore di marinatura

5 ore

Materie Prime

Fesa di spalla di scottonaSottofesa di vitellone

INGREDIENTI
per 6 persone

1 kg di carne di bue
1 bottiglia di Barolo
2 carote
2 cipolle
1 sedano
erbe aromatiche
sale
pepe
spezie: cannella e chiodi di garofano

PROCEDIMENTO
Mettete la carne a marinare nel vino, unite le carote, le cipolle, il sedano tagliati a pezzetti, un mazzetto di erbe aromatiche, spezie, sale e pepe.
Lasciate la carne a marinare da un minimo di 6 ore ad un massimo di 2 giorni, possibilmente ad una temperatura da 6° a 8°C.
Scolate la carne dal risso e rosolatela con olio, facendola colorire a fuoco alto, aggiungete quindi le carote, le cipolle, il sedano, il risso della marinata e le erbe aromatiche.
Fate cuocere a fuoco lentissimo per circa 5 ore, a metà cottura togliete le carote, le cipolle e il sedano e passateli insieme a tutto il sugo, versando il ricavato sulla carne.
Servire il brasato bollente con polenta o con purè di patate.

Il tuo macellaio consiglia

Per questa ricetta la scelta della carne cade su pezzi magri dell’anteriore, che sono muscoli più saporiti rispetto al posteriore, mentre la tenerezza viene garantita dalla lunghezza della cottura. Volendo per la cottura si possono utilizzare anche delle pentole, o meglio, dei coperchi particolari (brasiere), che hanno la capacità di fare cadere il vino a poco a poco sulla carne durante la cottura così da creare, sulla carne stessa, una scorza piena di sapore che si apprezzerà durante la consumazione.

La parola al sommelier

Potete abbinare un Barolo DOCG robusto, morbido sapido e tannico.